Benvenuti alla CSC. Sono di nuovo Gianluca. Oggi continuiamo con altri consigli su come coltivare la marijuana.

Quanto tempo ci vuole per coltivare la marijuana?Coltivare marijuana richiede tempo.

Questo è inevitabile.

Il tempo necessario dipende da diversi fattori. Ciò significa che non è possibile fornire un intervallo di tempo esatto. Significa anche che può accelerare il tempo necessario.

Se stai comunque coltivando indoor. All’aperto, devi fare affidamento sul naturale cambiamento delle stagioni.

Il fattore principale che influenza il tempo necessario alla crescita della cannabis è la varietà. La scelta di una varietà a crescita rapida può ridurre notevolmente i tempi.

Andremo più in dettaglio su come accelerare il processo di seguito. Per prima cosa, proviamo a rispondere alla domanda principale nel miglior modo possibile.

Quanto tempo impiega la marijuana a crescere?

In media, ci vogliono dai 3 ai 5 mesi per passare dal seme all’erba fumabile.

Ma questa è solo una media. Il tempo necessario affinché l’erba cresca varia notevolmente. Come accennato, dipende da una serie di fattori e può variare da 8 settimane a più di sei mesi.

Diamo un’occhiata al tempo impiegato dalla cannabis per crescere in diverse fasi, in modo da poter avere un’idea migliore di quanto tempo dura ciascuna fase.

Questo dovrebbe anche aiutarti a vedere dove puoi ridurre un po ‘di tempo e abbreviare il processo. Ad esempio, puoi vedere dal grafico qui sotto che la fase di fioritura dura più a lungo, quindi dovrebbe esserci qualche opportunità per accelerare le cose.

Ed eccolo. Fortunatamente, il tempo di fioritura è il più facile da accorciare. Seguiremo la nostra analisi di ogni fase con alcuni suggerimenti specifici per accelerare la coltivazione della marijuana. Puoi anche accorciare un po ‘le tue verdure coltivando piante più piccole anziché più grandi.

Durata di ogni fase della coltivazione della cannabis

La tabella seguente mostra una ripartizione del tempo impiegato da ciascuna fase in relazione al tempo totale richiesto per coltivare la marijuana da zero fino al punto in cui può essere fumata. Questo si basa sul tempo medio richiesto per ogni fase. Come vedrai di seguito, i tempi effettivi possono variare notevolmente.

Tabella dei tempi di coltivazione della cannabis per fase
Sentiti libero di rubare questa grafica, ma ti preghiamo di fornire un collegamento al mio sito.

Partiamo ancor prima che inizi la coltivazione, con una fase che chiamiamo “preparazione”, perché avrai bisogno di una serie di rifornimenti per coltivare con successo la cannabis. Se hai già tutto ciò di cui hai bisogno, puoi ovviamente saltare completamente questa fase.

Preparazione

Grow room preparata per la marijuana

Tempo richiesto: da 0 a 4 settimane

Se stai partendo da zero, dovrai raccogliere tutte le scorte necessarie. Questo può richiedere alcune settimane, a seconda di dove trovi i tuoi rifornimenti.

La maggior parte delle rispettabili banche del seme online si trovano in Europa, ma alcune hanno uffici negli Stati Uniti, il che riduce i tempi di spedizione. Il nostro articolo sui posti migliori per acquistare i semi di cannabis contiene tutto il necessario per trovare la migliore banca dei semi.

Anche se hai le scorte, potresti dover impostare tutto, operazione che può essere eseguita in poche ore, ma potrebbe richiedere alcuni giorni. Se non sei sicuro di cosa sia tutto ciò di cui hai bisogno, dai un’occhiata al nostro articolo e alla lista di controllo delle cose di cui hai bisogno per coltivare la marijuana in casa con successo.

Germinazione

piantina di cannabis germinata

Tempo richiesto: da 1 a 7 giorni

Se stai iniziando con i semi, dovrai prima germinarli, prima che possano iniziare a crescere. Sia che tu li faccia germogliare su qualcosa come un rapido radicamento, su un tovagliolo di carta o direttamente nel terreno, di solito ci vogliono un giorno o due perché il fittone emerga dal seme.

Una volta che la radice è cresciuta da 3 a 5 mm (da 0,1 a 0,2 pollici), è tempo di piantarla in un terreno di coltura come il terreno, se non l’hai germinata direttamente nel terreno. Poi ci vogliono ancora alcuni giorni perché la pianta germogli e le prime foglie crescano.

Rooting

radicamento clone di cannabis

Tempo richiesto: da 5 a 10 giorni

Se stai iniziando con i cloni, non devi preoccuparti della germinazione, ma devi fare in modo che i tuoi cloni attecchiscano prima che possano iniziare a crescere. Questo processo richiede solitamente 5-10 giorni. Abbiamo un articolo completo su come eseguire il root dei tuoi cloni più velocemente.

Vegging

pianta di cannabis vegetale

Tempo richiesto: almeno 3 settimane

Una volta che i semi sono germogliati o i cloni hanno radicato, è tempo che crescano. Questa fase può durare quanto vuoi se coltivata indoor (a meno che tu non stia coltivando una varietà autofiorente), ma dovrebbe durare almeno 3 settimane per la maggior parte delle piante.

Iniziare con i cloni ovviamente fa risparmiare un po ‘di tempo rispetto a partire con i semi.

Il motivo per cui questa fase può durare indefinitamente se coltivata in casa è che sei tu a fornire il segnale alle tue piante che è ora di iniziare a fiorire.

All’aperto, l’accorciamento dei giorni segnala alle piante di iniziare la fioritura. Al chiuso, riduci il tempo in cui lasci le luci accese, da 18 a 24 ore di luce diurna a 12. Oppure, se stai usando un programma di illuminazione insolito per le verdure, come 6 ore accese e 2 ore spente, da quello al 12/12.

Tuttavia, perché vorresti che questo periodo durasse più a lungo del necessario?

Perché le tue piante continuano a crescere. Se li togli immediatamente dalla fase vegetativa, saranno piuttosto piccoli, il che limiterà il numero e la dimensione delle gemme che possono crescere. Detto questo, tenerli piccoli potrebbe avere senso, se hai una dimensione limitata della tenda da coltivazione.

Se lasci che le piante diventino ortaggi più a lungo, cresceranno più a lungo e potranno produrre molti più germogli. Ovviamente, la dimensione che le tue piante possono crescere è limitata anche dalla dimensione dei vasi in cui si trovano e dal numero e dalla forza delle luci di crescita.

Dovresti anche ricordare che le tue piante raddoppieranno all’incirca di dimensioni dall’inizio della fase di fioritura alla fine. Ciò significa che vorrai rimuoverli dalla verdura quando saranno circa la metà della dimensione finale che desideri.

Tieni presente che un basso contenuto di umidità nell’aria può arrestare la crescita e portare a tempi di vegetazione più lunghi, quindi potrebbe essere necessario aumentare i livelli di umidità nella tua tenda da coltivazione. Il tempo di fermentazione aumenta anche ogni volta che passi sulle tue piante di marijuana.

Fioritura

pianta di marijuana in fiore

Tempo richiesto: da 5 a 16 settimane (o più per ceppi selezionati)

La fase di fioritura (o fioritura) inizia quando accendi le luci a 12 ore di accensione e 12 ore di spegnimento e continua fino al raccolto. Come accennato, le tue piante raddoppieranno di dimensioni durante questa fase di crescita.

La fase di fioritura può essere suddivisa in più sottofasi differenti. Puoi leggerlo nel nostro articolo sul tempo di fioritura, che spiega anche come capire quando è il momento di raccogliere le tue cime.

La durata della fase di fioritura varia notevolmente. Il fattore principale che determina quanto tempo impiega una pianta per raggiungere il momento del raccolto è il ceppo. Le varietà Sativa tendono a richiedere più tempo, con un tempo di fioritura medio di 10-16 settimane. Le varietà Indica generalmente completano questa fase in 7-9 settimane.

Post raccolta

Germogli di cannabis stagionati ed essiccati

Tempo richiesto: da 3 a 7 settimane

Dopo aver raccolto la tua erba, non puoi fumarla subito. Beh, puoi, ma non lo consigliamo. Dovresti almeno asciugarlo, ma idealmente vuoi anche curarlo.

La cura dell’erba rimuove l’odore di erba e il sapore aspro dalle cime essiccate. Riduce anche la comparsa di febbre quando si fumano i boccioli e li migliora per ridurre ansia, dolore o sentimenti di depressione.

Dovresti curare le tue cime per almeno 2 settimane, ma idealmente un mese o più. L’essiccazione richiede generalmente da una settimana a 10 giorni, anche se possono essere necessari 4-5 giorni.

Ma consigliamo sempre di non affrettarsi. Dopo tutto quel tempo speso a crescere, perché dovresti affrettarti adesso e finire con un’erba di qualità inferiore?

Come far crescere l’erba più velocemente

Anche se non dovresti mai affrettare il processo, poiché ciò si tradurrà in rese di qualità inferiori e inferiori, puoi accelerare alcune parti della tua coltivazione di cannabis per assicurarti di non perdere tempo e che la tua crescita sia all’estremità inferiore del tempo stimato. gamma, non la fascia alta.

Ecco alcune cose che puoi fare per far crescere più velocemente le tue piante di marijuana.

Scegli una varietà a crescita rapida

La varietà di marijuana che coltivi ha il maggiore impatto sul tempo necessario. Se scegli una varietà a crescita rapida, puoi accelerare notevolmente il processo.

Ci sono molte varietà a crescita rapida qui..

Noterai che molte di loro sono varietà autofiorenti. Le autofiorenti sono sempre una buona opzione se stai cercando di ridurre il tempo totale necessario per coltivare la tua erba.

Riduci al minimo il tempo di verdure

Giovane vegetazione di marijuana

Se la velocità è l’unica cosa che conta, puoi passare a un ciclo di luce 12/12 e iniziare a fiorire il prima possibile. Ovviamente questo si tradurrà in piante molto più piccole e di conseguenza in rese minori. Sicuramente non lo consigliamo, a meno che il tuo obiettivo non sia quello di avere piccole piante.

Puoi anche accendere le luci 24 ore al giorno. Questo accelera la crescita, ma ha anche effetti negativi sulle tue piante. Non lo consigliamo neanche.

Inizia con i cloni

Crescere da cloni invece che da semi accelera un po ‘il processo, poiché i cloni sono già abbastanza sviluppati. Devi aspettare che attecchiscano, ma una volta che lo fanno, hai un enorme vantaggio su un seme.

Usa un orto separato

Vegetariano in una stanza e fiorente in un’altra ti permette di raccogliere il doppio delle volte. Mentre un gruppo di piante è in fase di fioritura e si sta muovendo verso il raccolto, puoi far crescere il gruppo successivo in un’area separata. Quindi puoi spostarli in modo che fioriscano non appena il gruppo che sta fiorendo è stato raccolto.

Fornire condizioni ideali

Se dai alle tue piante le condizioni perfette, cresceranno più velocemente e produrranno anche i boccioli più velocemente. Ciò significa che devi fornire loro il giusto tipo di illuminazione (le luci LED della scheda quantistica HLG sono perfette – se hai un budget maggiore, controlla Spider Farmer), un buon mezzo di crescita, la giusta quantità di acqua e sostanze nutritive e la temperatura. e un’umidità adeguata.

La nostra semplice guida alla coltivazione della marijuana copre tutto ciò che devi sapere.

Tempo necessario per coltivare la marijuana: considerazioni finali

La quantità di tempo necessaria per coltivare la cannabis può variare notevolmente, ma ci sono cose che puoi fare per accelerarla. Alcuni, come abbreviare il tempo di semina, avranno effetti negativi sulle prestazioni, quindi dovresti sempre valutare attentamente le tue opzioni.

La cosa migliore che puoi fare se vuoi ridurre il tempo necessario per raccogliere la tua cannabis è coltivare una varietà a crescita rapida. Come accennato, le varietà autofiorenti generalmente crescono più velocemente, ma nessuna di queste questi ceppi sono veloci per arrivare alla raccolta.


Spero che vi serva bene e ci vediamo nel prossimo articolo.

Dejar respuesta

Please enter your comment!
Please enter your name here